29 MAGGIO 2024

 

ANTEAS & FNP CISL Lombardia "Da casa comune ad antenne generative"

 

IL VALORE DELLA NEGOZIAZIONE SOCIALE

- Con il Dott. Pietro Cantoni, Dipartimento WELFARE E NEGOZIAZIONE SOCIALE Fnp Cisl Lombardia

 

 

"In queste due giornate abbiamo parlato del tema della negoziazione sociale, ovvero di come ci si confronta con gli enti locali, soprattutto a livello comunale e sovracomunale, e del diverso ruolo che l'ANTEAS e la federazione dei pensionati hanno nel confronto con le amministrazioni locali. - spiega il Dott. Pietro Cantoni del Dipartimento Welfare e negoziazione sociale Fnp Cisl Lombardia - 

Oltre una parte di premesse di introduttive abbiamo capito perché la FNP e l'ANTEAS si confrontano con i comuni e con i piani di zona, l'importanza è data dal fatto che questi due attori rappresentano pensionati e persone che hanno invece particolari bisogni sociali le quali trovano una risposta ai loro bisogni, per esempio nell’attivazione di alcuni servizi che prima su quel territorio non c'erano ma, grazie all'intervento della FNP e dell'ANTEAS, il comune mette in atto.

 

Abbiamo lavorato anche su tutto il percorso dietro alla negoziazione, quello che avviene prima e durante l'incontro in sé ma anche dopo approfondendo il tema dei piani di zona dove i comuni collaborano per erogare servizi che da soli non riuscirebbero ad erogare, in questo caso soprattutto l'ANTEAS, insieme agli altri enti di terzo settore del territorio, partecipano ai piani di zona su specifiche tematiche (il tavolo anziani, il tavolo disabilità, il tavolo povertà ecc.).

 

Le varie sfaccettature del welfare vengono declinate in alcuni tavoli di lavoro dove ANTEAS ed FNP portano il loro background, tutto quello che rappresentano, per migliorare i servizi che poi saranno declinati sul territorio. La positività di queste due giornate è dettata dal fatto che i partecipanti agli incontro avevano esperienze diverse, dai ruoli dirigenziali all'interno dell'ANTEAS agli incarichi anche di segreteria in FNP fino al volontario, ovvero quell’ agente sociale che è a contatto con le persone tutti i giorni.

Questo mix di provenienza “culturale” e territoriale rende possibile il mettere insieme le diverse esperienze al fine di crescere insieme in un ottica di contaminazione, una grande potenzialità che risiede nel fatto che ognuno ha la propria specificità, perché ANTEAS è un ente del terzo settore e garantisce un determinato “pacchetto di servizi”, se così possiamo dire, la FNP d’altro canto è un sindacato che rappresenta una filiera di anziani, i pensionati, che hanno anch'essi dei bisogni specifici e mettendo insieme i vari pezzi del “puzzle cisl”, ognuno nella sua autonomia, si può costruire un’offerta alle amministrazioni locali, o in questo caso nei piani di zona, per garantire nuovi servizi sul territorio oppure per migliorare i servizi esistenti.

 

 

Sottolineo l’entusiasmo dei partecipanti che in entrambi i gruppi si sono resi disponibili, tutti in gioco, perché le due giornate non sono state solamente unidirezionali ma anche di attività di interazione e questo li ha fatti mettere in campo, ognuno condivideva la propria esperienza cercando di arrivare all'obiettivo finale. Mi sento di ribadire che in Lombardia i risultati si raggiungono se si riesce a lavorare veramente insieme, se si riescono a mettere in campo ognuno le proprie competenze ed esperienze nella diversità."

 

 

aaa